mercoledì 30 maggio 2007

Sono forse sparito!

Da domenica non mi avete più sentito, ma in silenzio quotidianamente lavoravo.
Come! in silenzio... i vicini si lamentano per i rumori che vengono dal cantiere.
No, nulla di nuovo dal cantiere. Ho lavorato in silenzio in questo BLOG.
Forse qualcuno si è accorto che ho cambiato impaginazione, ho aggiunto delle foto, ho ricevuto richieste di mettere nuove foto (ne sto aspettando una da Padova), ho tolto alcune mie foto perché qualche tizia mi ha criticato, ma soprattutto mi sono divertito a leggere tutti i vostri commenti.
Qualcuno mi è arrivato per email o per SMS. Vi esorto a scriverli direttamente qui, non è difficile, provate.
Dimenticavo, i più attenti si saranno accorti che ho inserito anche dei link utili per la ristrutturazione e altri link, in particolare uno punta a un dizionario di piemontese online.
Si, dopo che un vicino ha bussato alla porta per chiedermi un "buiolo" (che significa secchio) in prestito, e io con cinque secchi vuoti ai piedi gli ho risposto: "Mi dispiace ma non ne ho" ho deciso di imparare un pochino di questa lingua.

Non è che da domenica non ho più lavorato nel cantiere, non ho più lavorato materialmente ma ho studiato un sistema per fare un telaio alla finestra, in modo da poterla mettere e togliere facilmente. Poi Vito, il mio amico muratore, giustamente mi ha fatto notare che una finestra la monti una volta e poi te ne dimentichi. Mica devi stare li a metterla e toglierla dal muro.
Si vede che non sono tagliato per fare il muratore, ma ci sto provando ;-)

Comunque quasi mi dispiace aver scritto questo post, mi piaceva aprire questa pagina con la bella immagine del "Teatro di anonimo"

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Spettabile Ufficio Brevetti,
vi invio questa mia allegata al progetto di una finestra "metti-togli".
Come potrete notare l'innovazione fenomenale consiste nel telaio che si sigilla in modo termoisolante alla parete mediante una doppia cerniera lampo in nylon e goretex, una sul filo dello spigolo della parete esterna, e l'altra ovviamente su quella interna,(fig. A) per fare in modo, come dice il nome, di poter mettere e togliere a piacimento la finestra dalla parete.
Notate come il cursore si aggancia al telaio stesso per non restare penzolante a impolverarsi (fig.B).
La cosa si può rivelare molto utile non solo per pulire il vetro esterno senza sporgersi, o per esigenze di traslochi con argano (vedi fig.C), ma anche semplicemente come antistress ( c'è qualcosa di più rilassante che levare una finestra dalla parete?), o per stupire gli ospiti che possono sporgersi e salutare di sotto provando un senso di vertigine del tutto naturale e non indotto da superalcolici (sto meditando di proporre il sistema anche presso l'anonima alcolisti). Inoltre la possibilità di levare facilmente la finestra produce una scusa valida per evitare inviti sgradevoli (stile Penelope e la tela).

Confidando che prendiate buona nota di quanto sopra, resto in attesa di un favorevole riscontro e colgo l'occasione per ben distintamente salutare

firmato
il Mari

Zefiro ha detto...

Buonasera Mari,
come mai non hai risposto al mio messaggio??? Il tuo blog mi piace molto, generalmnete si trovano in giro in internet tanti blog insignificanti, ma il tuo è proprio un assaggio di vita vissuta! Prossimamente verrò a TO per qualche tempo, chissà se avrai già concluso la ristrutturazione della tua casa! Io vivo un pò più ad ovest e nella tua città non sono mai stata...mi consigli dei posti da visitare? C'è vita mondana? Si dice che i piemontesi sono chiusi, eppure tu non sembri così! Allora sei l'eccezione che conferma la regola!
Rispetto a ieri, ho notato tante novità nel tuo blog!!! Ma veramente hai ricevuto critiche da qualcuno? Che strano, è così bello, direi che adesso ancor di più!
Attento però, i brevetti non si scrivono così, potrebbero rubarti l'idea e depositarla al posto tuo... ;-)

Buona notte...
Zefiro... a volte impetuoso a volte brezza leggera...

Anonimo ha detto...

Dai dai Zefiro, spiega come si depositano i brevetti da approvare all'apposito ufficio: si sa mai cosa può nascere da un blog.

Maurizio_Torino ha detto...

Beh! Chi mi prende in giro!?!
Cos'è questa storia del Brevetto per la finestre "metti-togli"!?!?!?
Magari potrebbe funzionare!
Mettiamo che uno voglia decidere di cambiare il colore della finestra in base all'abito.

Comunque, a prescindere che ho capito che è una presa in giro, ma chi osa firmarsi con il mio nome?

Un saluto all'Ufficio Brevetti.

firmato
Il vero Mari