mercoledì 20 giugno 2007

Ohhhh! Mia Giulietta.....

...non vedo l'ora di finire i miei lavori.
Anche ieri, uscito dall'ufficio ho iniziato a lavorare. Come promesso ho intonacato un'altra parete del bagno.
Con la staggia in alluminio (tagliata a misura), il frattone (lasciato in acqua perché si raddrizzasse), cazzuola, secchio e gabasso con malta per intonaco.....
....mi sono messo all'opera.
A fine serata ero, come dice Guasty, un muratore finito, più che finito... distrutto.
La superficie che ho intonacato era molto più ampia della prima e più faticosa.
Il fondo non era liscio e il lavoro ha richiesto maggior tempo e più attenzione, oltre che forza.
Non sono riuscito a terminarla. mi mancano le due fasce laterali e poi da passare la pastina di finitura.
Questa sera porterò a termine il lavoro.
In questa immagine si vede chiaramente come si presentava prima (lato sx) e dopo la prima mano di finitura (lato dx), si vede anche la fascetta che manca vicino allo spigolo.
Ma domani vedrete il lavoro terminato.
A domani,
il Mari Montecchi
P.S. Un saluto ai Capuleti

1 commento:

guasty ha detto...

Interessante la faccenda che lasciando il frattone nell'acqua si raddrizza. Significa che si piega non poco mentre liscia la malta, e se si spiega è perchè comunquen serve una certa forza fisica per operare l'allisciamento.

però dato che più sopra ho visto una foto in cui si vede ben ben il risultato dell'utilizzo del frattone e non solo sul muro liscio ma sulla curva dei deltoidi...vado a commentare quelli di corsaaaaaaaaaaaa...